Terapia di coppia: funziona davvero?

 

 

In questo articolo ti spiegherò come prevedere le tue possibilità di successo nella consulenza di coppia.

 

Se stai considerando la consulenza di coppia ma non sei sicuro che valga la pena, non sei il solo. Forse hai letto alcune statistiche particolarmente basse o l'hai già provata senza troppi benefici. Qui fornirò le risposte ad alcune domande comuni che sento spesso da coloro che si chiedono se può funzionare e chi può averne più beneficio.

 

Perché così tante persone sono scettiche riguardo alla consulenza di coppia?

È comprensibile che molte persone siano scettiche sull'efficacia del counseling delle coppie. Prima degli anni '80, i metodi più comuni usati nel lavoro con le coppie avevano un successo limitato. Il tasso medio di successo per la maggior parte delle coppie era minore del 50%. 

La ricerca di John Gottman ha aiutato a identificare gli ingredienti di base che caratterizzano le coppie funzionali ed i comportamenti critici da evitare se si desidera rimanere insieme. Questi includevano il tagliar fuori dalla relazione demoni quali il sarcasmo e i commenti sprezzanti, focalizzandosi invece sulla costruzione dell' amicizia della stima reciproca.

 

Quanto è efficace la terapia di coppia?

La buona notizia è che questo tipo di terapia per coppie, ha tassi di successo doppi rispetto a quelle precedenti poiché nasce da un metodo scientifico costruito in laboratorio con variabili ben definite.

 

Come funziona?

IL modello Gottman si propone di attuare un cambiamento di modelli disfunzionali di interazione tra coppie angosciate e quindi di modificare le risposte emotive. Nella mia esperienza, soprattutto se c’è stato un tradimento, può richiedere un impegno minimo di sei mesi. Se vuoi saperne di più sul metodo Gottman ti consiglio di leggere gli articoli precedenti sul mio sito per ulteriori approfondimenti.

 

Come si può massimizzare le possibilità di un risultato positivo?

I risultati positivi sono più probabili quando la terapia di coppia inizia quando ci sono ancora risorse e motivazione dei partner, i tassi di efficacia diminuiscono tanto più la situazione è cronica e degenerata.

Ci sono 4 aspetti fondamentali da ricordare che rendono la terapia di coppia più efficace:

 

1.    La volontà di apprendere alcune abilità di base e di diventare più consapevoli di se stessi mostrando le proprie vulnerabilità all’altro. Sono necessarie anche abilità comunicative di base che verranno insegnate man mano per poter esprimere le proprie emozioni. Molte persone hanno difficoltà a distinguere i sentimenti dai pensieri, di solito perché non sono abituati ad identificare i sentimenti. Tuttavia, questa abilità può essere appresa e incoraggiata durante il processo terapeutico. 

2.    Una seconda caratteristica importante delle coppie di successo è la capacità di smettere di vedere l’altro come un avversario da sconfiggere ma piuttosto come un membro del team, lavorando per migliorare la reciproca situazione di vita. Vedersi come appartenenti  "alla stessa squadra" aumenta la cooperazione e predispone ciascuno dei due a mostrarsi emotivamente vulnerabile. 

3.    Terzo, la capacità di provare empatia per il partner è una parte fondamentale del lavoro insieme. Ogni persona ha bisogno di avere compassione per i sentimenti di vulnerabilità dell'altro e per eventuali traumi emotivi del passato. 

4.    Infine, un prerequisito per il successo nel lavoro di coppia è la volontà di ciascuna persona di riconoscere la propria responsabilità nei problemi così come il processo di realizzazione di cambiamenti positivi. Molte persone vengono in terapia di coppia con una lista di lamentele sull'altra persona e un desiderio, per mezzo del terapeuta, di convalidare queste lamentele per spingere l’altra persona (colpevole e criticabile) ad un cambiamento. Sebbene ci siano spesso lamentele valide, nulla viene risolto a meno che entrambi gli individui siano aperti a modificare alcuni aspetti del proprio comportamento.

 

Spero che questo sia stato utile per rispondere ad alcune delle vostre domande sulla consulenza di coppia. Non esitate a contribuire con altre domande generali nella sezione commenti che segue.