Come è strutturato un Percorso di Coppia? Cosa aspettarsi?

 

 

In questo breve articolo vorrei spiegarvi in cosa consiste un percorso per la coppia basato sul modello Gottman.

In cosa consiste un percorso di Coppia?

Spesso si parla di terapia o sedute di coppia ma non tutti hanno adeguate informazioni.

Un percorso di coppia è innanzitutto un contesto neutro e non giudicante dove i due partner possono sentirsi liberi di parlare dei loro problemi con uno specialista che ha la funzione di accompagnarli  aiutarli a comunicare. Non a caso vi parlo di comunicazione  perché il più delle volte i problemi della coppia hanno origine da problemi comunicativi, non riescono a parlare, a  confrontarsi, tendono ad aggredirsi l’un l’altro o a criticarsi, faticano a capire il punto di vista del partner, si sentono giudicati, si chiudono sulla difensiva e fanno muro, vi ritrovate?

 

Come sono strutturate le sedute?

Nella prima seduta accolgo i partner e li conosco, attraverso il colloquio raccolgo informazioni sulla loro storia e  studio le dinamiche comunicative che li caratterizzano osservandoli mentre discutono di uno specifico problema. Al termine dell’incontro gli lascio dei questionari (costruiti appositamente per lavorare sulle coppie) da compilare individualmente. Come secondo step vedo i due partner da soli per poter conoscere la loro storia di vita e capire quali sono le maggiori fatiche che vivono nella coppia. Successivamente rivedo la coppia per restituire i risultati dei questionari e impostare un piano di intervento.  Quella che vi ho spiegato è la prima fase del percorso detta fase di assessment o valutazione che mi serve a fare un inquadramento minuzioso, una sorta di fotografia della situazione attuale che sta vivendo quella specifica coppia in quello specifico momento. Al termine di questa fase avrò elementi sufficienti per spiegare alla coppia quali sono le aree di debolezza su cui è necessario intervenire e con quali strumenti. Sarà quindi possibile definire degli obiettivi condivisi da cui partire, obiettivi molto specifici che variano da coppia a coppia.

Vi faccio un esempio, potrei trovare una coppia che presenta  grandi difficoltà nell'area sessuale ma ha un ottimo rapporto di amicizia e stima col partner o diversamente potrei trovarmi di fronte ad una coppia che ha una vita sessuale molto ricca ma non conosce per nulla i sogni e le aspirazioni del partner.

Coppie diverse hanno problemi diversi e richiederanno quindi obiettivi e strumenti diversi.

 

A cosa serve questa fase di valutazione?

Pensate a una persona che sta fisicamente molto male e decide di andare al pronto soccorso, secondo voi i medici appena la vedono la operano immediatamente o fanno degli esami per capire quale sia il problema? Ecco lo stesso vale per il mio lavoro, non posso “operare” senza aver fatto degli esami che mi permettono di avere una visione più chiara del problema, potete quindi capire quanto sia importante questa fase.

 

Che cosa si impara durante il percorso?

Durante il percorso, la coppia ha modo di conoscere meglio come funziona quali sono le aree di fatica e quali i punti di forza, è un continuo processo di apprendimento che permette ai due partner di confrontarsi  imparando a usare tecniche rieducative  di comunicazione assertiva, tecniche di gestione dello stress e del conflitto, tecniche di rilassamento , tecniche per allenare l’intelligenza emotiva, impareranno a conoscere e capire meglio il partner, a risaldare la relazione,  a tornare ad amarsi.  Sono tanti i settori in cui ciascun partner può migliorare e vi assicuro che  è motivo di grande soddisfazione poter acquisire nuove risorse poiché ne beneficia il singolo per primo e la coppia di riflesso.

 

Se avete domande o curiosità non esitate a scrivermi o a contattarmi, sarò lieta di rispondere alle vostre domande.