Disturbo Borderline di Personalità: perchè le relazioni sono una continua lotta e come ottenere aiuto

 

 

Spiegherò quali sono le caratteristiche principali di questo disturbo così diffuso e come è possibile trattarlo. 

 

Le persone con DBP possono apparire carismatiche ed essere magnetiche, in realtà hanno un autostima molto bassa e si sentono inadeguate, pensano che non c'è abbastanza amore per loro e continuano a ricercarlo fameliche. Sostanzialmente cercano di riempire il vuoto che sentono dentro con altre persone. La buona notizia è che il trattamento può essere molto efficace anche se richiede tempi non sempre brevi.

 

Perché le relazioni sono così difficili?

Questo disturbo non è una malattia dalla quale si guarisce, è un tratto persistente della personalità che può causare grande sofferenza. Il senso di identità continua a cambiare e questo può stravolgere la relazione. Il borderline cerca di capire chi è veramente attraverso gli occhi del partner. Al profondo bisogno di intimità si lega il terrore della solitudine e del rifiuto. Il partner viene costantemente idealizzato e distrutto in un processo continuo che caratterizza l'instabilità della persona affetta da questo disturbo. Una singola negazione può diventare ai suoi occhi un rifiuto assoluto. Spesso per questa paura di essere abbandonati arrivano a lasciare il partner prima ancora che possa farlo lui/lei anche se non lo desiderano davvero. Questa instabilità tra amore e odio crea grande angoscia nella relazione, è come se fossi trascinato con la mano destra e al contempo spinto via con la sinistra.

 

Che significato ha il taglio?

Queste persone possono avere momenti di grande oscurità e rimuginano pensando al suicidio. Spesso usano l'autolesionismo per scappare da un dolore troppo forte o per provare a sentire qualcosa nei momenti di vuoto e apatia. E' la strategia che talvolta usano per far fronte allo stress. Al DBP si possono accompagnare anche altri disturbi quali:

- Disturbo post traumatico da stress

- Disturbo da abuso di sostanze

- Disturbo del comportamento alimentare

- Depressione maggiore

- Disturbo bipolare

 

La Terapia è utile?

Ci sono diversi modelli che trattano questo disturbo con risultati efficaci, tra questi si trovano la Schema Therapy di J. Young e la Terapia dialettica comportamentale. Quest'ultima aiuta il paziente in diversi fronti:

- Ad elaborare le emozioni usando la ragione

- Ad affrontare le emozioni in eccesso con metodi alternativi all'autolesionismo

- A tollerare sentimenti diametralmente opposti

Piuttosto che vedere tutto in bianco e nero la terapia aiuta queste persone ad imparare a convivere con l'ambivalenza accettandola.

 

Cosa causa il disturbo borderline di personalità?

Questo disturbo ha a che fare con un disordine dell'empatia, i pazienti borderline sentono le cose che vivono troppo profondamente. Le cause sono sia biologiche che ambientali, avere un genitore con DPB o Dist. narcisistico di personalità o genitorialità incoerente può aumentare il rischio. Come in molti disturbi le cause sono multifattoriali ed è fondamentale lavorare su più fronti indagando anche eventuali trami subiti in età infantile/adolescenziale.

 

Se avete domande o curiosità non esitate a contattarmi, questo disturbo è  spigoloso e apparentemente non facile da gestire ma ci sono molte tecniche che permettono di ottenere buoni risultati aiutando la persona (o chi le sta accanto) a convivere con questo disordine portando avanti una vita normale.